La potatura. Una tecnica controversa: conosciamola meglio

La potatura. 
Una tecnica controversa: conosciamola meglio
con Antonio D’Amico

Sabato 20 gennaio 9.30 – 16.30 
(si replica Domenica 21 gennaio)

c/o Casa di paglia Felcerossa, S. Alfio (CT)

La potatura è da sempre riconosciuta come una delle pratiche agricole più difficili e avanzate, tali da richiedere un’alta professionalità.

Ma è veramente indispensabile? Si può coltivare un albero senza ricorrere alla potatura? Nel nostro viaggio cercheremo di scoprirlo, interrogando le dirette interessate: le piante!

Nell’arco di una giornata (potete scegliere tra sabato o domenica) affronteremo i principi della potatura tradizionale, della “minima potatura” e della “non potatura” di alcune delle piante da frutto comuni nelle nostre zone: 
meli, peri, vite, olivo, ed altri alberi da frutto.

Porta con te forbici da giardino (se le hai), guanti da lavoro, scarponi e abiti da campagna.

Antonio D’Amico, contadino, da diversi anni sperimenta con passione una forma di agricoltura più naturale possibile. Consapevole che non ha senso cercare di domare la natura, si limita ad ammirarla e a seguirne i ritmi. Propone incontri e attività didattiche su riconoscimento ed uso delle piante spontanee alimentari e medicinali, raccoglie piante spontanee, realizza orti sinergici e giardini naturali.

Contributo richiesto: 20,00 (pranzo incluso)
Per informazioni ed iscrizioni contattare Tiziana: tizianacicero@gmail.com – 338 1536208
www.casadipagliafelcerossa.it

potatura 2018